L’invio delle ricette dematerializzate direttamente alla farmacia da parte del medico prescrittore non è espressamente previsto dalle normative vigenti ed è in contrasto con le norme di deontologia professionale.

In seguito ad una recente richiesta di parere da parte del presente Ordine Provinciale, la Federazione Nazione dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri (FNOMCeO) afferma che solamente l’assistito, una volta ottenuto dal medico prescrittore la ricetta elettronica farmaceutica (promemoria o numero di ricetta) tramite messaggio di posta elettronica (PEC o posta elettronica ordinaria), mediante SMS o telefonicamente, può inoltrare gli estremi della ricetta alla farmacia prescelta.

L’invio delle ricette dematerializzate direttamente alla farmacia da parte del medico prescrittore non è espressamente previsto dalle normative vigenti ed è in contrasto con le norme di deontologia professionale.

Allegati:

torna all'inizio del contenuto